Il lamento del migrante

L’attrice Ilaria Bucchioni legge la poesia di Massimo Acciai Baggiani durante il XX incontro di Autori & Amici di Marzia Carocci, Firenze, Teatro del Cestello, 24 novembre 2018.

LAMENTO DEL MIGRANTE

Anch’io sono migrante:

i miei geni ricordano

le cacce alla belva africana,

nella savana,

coi compagni ominidi

e la loro vita di cristallo.

Non ho senso di appartenenza:

le mie radici non sono nel passato

bensì nel futuro,

quando non saranno più

tribù

fratricide

ma uomini e donne

liberi dai pregiudizi.

Sì, la mia patria è il futuro:

l’ho visitato con l’immaginazione.

È un posto bellissimo,

costantemente m’avvicino

ma dispero tornare a casa.

 

Firenze, giorno dell’Opinione del ’26 (20 settembre 2018)

Scritta appositamente per l’incontro di Marzia Carocci del 22 settembre.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...